home Web Le nuove regole per l’utilizzo dei cookie

Le nuove regole per l’utilizzo dei cookie

 

Le nuove regole italiane relative ai cookie sono entrate in vigore il 2 Giugno 2015 e richiedono importanti modifiche tecniche e di contenuto per tutti i siti internet siano essi e-commerce, blog, gaming, ecc…

Cosa sono i cookie?

I cookies sono dei file testuali che vengono utilizzati per rilevare e memorizzare le informazioni inerenti alla navigazione dell’utente su un determinato sito internet. Questi piccoli file consentono di individuare le preferenze degli internauti e possono essere usati per effettuare valutazioni statistiche.

La durata dei cookies dipende dalle impostazioni del browser di ciascun utente.

La classificazione dei cookie

  • I cookie tecnici sono quelli necessari a trasmettere una comunicazione su una rete di telecomunicazioni o di siti web per consentire di offrire un servizio ai propri utenti. Queste includono non solo i cookie di autenticazione e quelli necessari per completare un acquisto, ma anche i cookies di analisi che raccolgono dati aggregati sugli utenti che visitano un sito.
  • I cookie di profilazione sono invece quelli che vengono utilizzati per creare profili degli utenti per scopi pubblicitari o per consentire di personalizzare il contenuto del sito da visualizzare al consumatore sulla base delle sue preferenze.
  • I cookie di terze parti, infine, sono quelli installati da terze parti ed il gestore del sito non ha completamente il controllo di essi

Le disposizioni della legge sui cookie

La regolamentazione prevista dalla nuova normativa cambia a seconda della tecnica utilizzata. Il principio generale è che gli utenti dovrebbero dare il loro previo consenso all’uso dei cookie, ma le modalità con cui tale consenso viene dato variano in funzione del tipo di cookie utilizzati.

A questo proposito, è bene ricordare che le norme italiane sui cookie sono basate sulle direttive UE sulla privacy, ma le linee guida del Garante italiano sono ben diverse da quelle adottate in altre giurisdizioni.

Le nuove linee guida sulla profilazione delle attività su Internet fissano un livello molto più elevato di trasparenza in materia di privacy. Se le preferenze degli utenti sono in qualche modo profilate tramite cookies, questionari o altri strumenti, la legge italiana sulla privacy richiede anche una notifica preventiva al Garante per la protezione dei dati personali.

Sanzioni in caso di violazione

Il Garante per la protezione dei dati personali sta diventando molto attivo nel contestare la mancanza di rispetto della privacy, sta effettuano numerose verifiche ed accertamenti. Il rispetto della privacy diventerà ancora più rilevante con il nuovo regolamento europeo sulla privacy che aumenterà l’importo delle multe fino ad un 5%.